Mozambique celebra il Tempo

settembre 16, 2019 12:01 am

Celebrando il Tempo del Creato, la gioventù anglicana della diocesi di Lebombos in Mozambico ha marciato per le strade di Maxixe portando gli stendardi della gioventù anglicana. 55 alberi da ombra sono stati piantati per rendere verde la città.

I giovani hanno partecipato ai diversi colloqui. Il Rev. Mpho Mohale in rappresentanza del Cappellano Provinciale della Gioventù li ha incoraggiati a indossare l’intera armatura di Dio, e il canonico Rachel dei Green Anglicani ha parlato della sacralità della terra di Dio. I giovani erano preoccupati di mantenere pulito il santuario della chiesa, poiché il santuario della Terra è sporco.

Il canonico Rachel ha condiviso come la plastica non si distrugge, ma si rompe in pezzi sempre più piccoli che finiscono nei nostri fiumi e oceani. Entro il 2050 ci sarà più plastica che i pesci negli oceani. Ha portato un messaggio dall’Arcivescovo che invita i giovani ad assumere un ruolo di leadership nella cura del creato.

Nel pomeriggio c’è stata una mostra sulla salute in cui le persone potevano donare il sangue e fare vari test sanitari, e una mostra d’arte in cui i giovani hanno mostrato i loro prodotti.

Una meravigliosa celebrazione eucaristica guidata da Dom Carlos Matsinhe. I giovani hanno poi fatto lode e adorazione fino alle prime ore! Al mattino i giovani si sono uniti all’eucaristia mattutina nella Chiesa della Beata Vergine Maria di Chambone. Rev Mpho ha sfidato i giovani dal testo di Geremia 2: 7, dicendo “o vi ho condotti in una terra da giardino, perché ne mangiaste i frutti e i prodotti. Ma voi, appena entrati, avete contaminato la mia terra e avete reso il mio possesso un abominio.”

Il canonico Rachel ha consegnato il nuovo manuale per giovani in portoghese “Cuidar da Creacao” ai giovani leader e cappellani arcidiacono. Anche i funzionari del governo provinciale presenti al servizio ne hanno ricevuto una copia dal vescovo.

Dopo il servizio i giovani hanno ripulito i rifiuti per lasciare pulita la Madre Terra prima di salire a bordo degli autobus per tornare in diverse parti del Mozambico.